Giornata Mondiale dell’Ambiente

La Giornata Mondiale dell’Ambiente, una di quelle giornate che #nonfinisconomia di ricordarci quanto sia importnate il pianeta! Dal 1972, viene celebrata ogni 5 giugno ed diventa uno di quei momenti che #nonfinisconomai di scuotere le coscienze di chi ha a cuore il pianeta e il suo destino. 
Perché agire concretamente è il mezzo per cambiare. Ed è proprio a questo che servono giornate come questa, per prendere coscienza del problema e decidere di fare la differenza agendo nel concreto. Ne 2015 fu l’Italia ad ospitare questo importane evento annuale. Quest’ano sarà l’India, che in termini di ecologia e rispetto per l’ambiente è una nazione all’avanguardia. Sono infatti indiane molte iniziative amiche dell’ambiente, e quest’anno la tematica affrontata sarà molto importante, e connessa alla Giornata mondiale degli oceani: il tema 2018 è infatti la “lotta alla plastica monouso”. Si tratta di uno dei temi più urgenti e importanti degli ultimi anni, perché riguarda l’inquinamento dei mari e degli oceani, invasi ogni anno da 8 milioni di rifiuti plastici che danneggiano irrimediabilmente gli habitat sottomarini. Il consumo di plastica globale è davvero alto, basti pensare che ogni minuto, nel mondo, vengono acquistate 1 milione di bottiglie di plastica, di cui solo una piccola parte viene riciclata. Si tratta tra l’altro di un materiale largamente utilizzato per molti oggetti della vita quotidiana, dagli imballaggi ai sacchetti per lo shopping. La situazione rischia quindi di diventare drammatica, circondati come siamo da tutta questa plastica: inquinare il pianeta significa inquinare anche l’acqua che beviamo ed il cibo che mangiamo, come ricorda il direttore esecutivo dell’UNEP Erik Solheim, aggiungendo che l’India, come paese con una forte leadership nel passaggio ad un’economia a basse emissioni di carbonio, potrà contribuire significativamente a “stimolare la lotta contro l’inquinamento da plastica”. E l’India risponde all’appello, con lo slogan annunciato nei giorni scorsi “Sconfiggi l’inquinamento da plastica. Se non puoi riusarla, rifiutala”. Il ministro dell’Ambiente, delle Foreste e del Cambiamento climatico dell’India, Harsh Vardhan ha espresso grande entusiasmo per l’iniziativa, ribadendo l’intento di stimolare attraverso la tematica del 2018 l’uso di materiali alternativi, come le bioplastiche. 
Ognuno di noi può celebrare questa giornata ogni giorno, con piccoli gesti ma importanti per ridurre i consumi, non sprecare, scegliere materiali riciclati, e riciclando a sua volta. La sensibilizzazione  passa anche attraverso i social, con gli hashtag “WorldEnvironmentDay” e “BeatPlasticPollution”. Festeggerete la giornata dell’Ambiente ogni giorno?