Plastica nei mari e negli oceani.

8 milioni. Sono le tonnellate di plastica che finiscono ogni anno nei mari e negli oceani del pianeta secondo le stime del programma ambientale delle Nazioni Unite. Nel corso degli ultimi decenni, i rifiuti di plastica riversati in mare sono stati così tanti da costituire, a causa delle correnti marine che li hanno raggruppati in pochi punti di accumulo, ben cinque macroisole dislocate tra gli oceani Pacifico, Atlantico e Indiano e oggi note sotto l’unico nome di Garbage Patch State. Anche il Mediterraneo non è esente dal problema: ogni giorno infatti finiscono nel Mare Nostrum ben 731 tonnellate di rifiuti plastici, di cui 90 solo dall'Italia. I motivi di tanta plastica in mare sono sia l'incuria di chi abbandona i rifiuti sulle spiagge, ma anche una raccolta differenziata spesso inefficiente  a terra. Di tutta la plastica prodotta nel mondo (oltre 330 tonnellate), infatti, ne viene riciclato solo il 15%, con punte d'eccellenza in Europa, dove si arriva fino al 30%. Il resto finisce bruciato, in discarica, o disperso nell'ambiente. Nonostante questi dati, noi nella nostra quotidianità possiamo fare tante piccole azioni: per esempio, rinunciare alla plastica usa e getta per le nostre feste e preferire le bioplastiche compostabili; evitare le bottiglie di plastica e preferire

Fonte: Lifegate