La cartolina: reale o virtuale?

La cartolina è una di quelle piccole idee che hanno alle spalle delle grandi storie. Sono trascorsi ben 149 anni dalla sua invenzione, ma il principio di fondo che ha guidato questa scoperta, “less is more”, resta ancora validissimo. Oggi la cartolina è stata quasi del tutto sostituita da cartoline virtuali, gif, video e linguaggio emoticon, che vengono inviati tramite sms, mail, Whatsapp, o pubblicati sui social network come Facebook, Instagram e Twitter, comunicando messaggi in pochissimo spazio. Le card, proprio come le antenate cartoline, permettono ad amici, parenti e amanti di scambiarsi saluti e pensieri. Quello che contraddistingue questo nuovo piccolo ma potente mezzo, però, è la possibilità di farlo in modo istantaneo. Centrale, nelle card elettroniche, l’immagine: statica o dinamica, è oggi il mezzo più potente e immediato per veicolare messaggi. Non a caso, le immagini sono i contenuti più potenti su Facebook, che riescono a catturare anche l’attenzione dell’utente più distratto nell’atto del cosiddetto “scrolling”.
Un ulteriore esempio sono appunto le GIF (Graphic Interchange Format), il formato inventato nel 1986 da Wilhite, mentre lavorava per il provider di servizi Internet CompuServe. Si tratta di immagini animate che durano pochi secondi, utilizzatissime sui social e nelle conversazioni di messaggistica istantanea. Le GIF lanciate nel 1987 erano, però, ancora statiche. Il loro successo era dovuto al fatto che consentivano di creare porzioni di immagini trasparenti, e dunque la realizzazione di pagine più sofisticate e gradevoli. Il movimento arriva solo nel 1995. Da questo momento in poi, le GIF diventano virali. Una delle più famose è quella che ritrae un neonato in pannolino che balla. Le cartoline virtuali sono utilizzatissime per mandare auguri di Natale, Capodanno e compleanno, e la loro storia è strettamente legata a quella dei social network e dei servizi di messaggistica. Non a caso, il testo del primo SMS della storia, inviato da Neil Papworth nel 1992, recitava proprio “Merry Christmas”. Sfruttate anche per vacanze, occasioni speciali e sorprese, le card rappresentano il modo perfetto per stupire amici e familiari. Dalla cartolina cartacea a quella elettronica, spedire o inviare piccoli pensieri rivolti ai propri cari diventa un grande gesto: una grande rivoluzione partita da una piccola idea.