Capodanno Cinese

Si chiama Chun Jie o Festa di Primavera e può cadere in una data che va dal 21 gennaio al 19 febbraio: tutto dipende dal calendario lunare. Il cosiddetto Capodanno Cinese infatti coincide con la prima luna nuova dell'anno e oltre che in Cina e in ciascuna città del mondo che abbia una comunità cinese, viene celebrato in molti paesi dell'Estremo Oriente, tra cui Corea, Mongolia, Singapore, Malesia, Nepal, Bhutan, Vietnam e Giappone.

Il 2018 sarà l’anno del Cane, animale simbolico associato all’azione ma anche all’onestà, alla gentilezza e alla fiducia verso il prossimo. Secondo l'Astrologia cinese,  ciascuno di noi conserva dei tratti del proprio carattere che possono essere associati alle caratteristiche dell’animale simbolo protagonista dell’anno in cui si è nati. Proprio perché l’animale è in grado di influenzare la personalità.

 Furono il topo, il bue, la tigre, il coniglio, il drago, il serpente, il cavallo, la capra, la scimmia, il gallo, il cane e il maiale a rispondere alla chiamata del Buddha, guadagnandosi il diritto di entrare nell'Oroscopo cinese, secondo il mito.

 

E sempre secondo il mito, l'origine della cerimonia del Capodanno si fa risalire a un'antica leggenda e all’abitudine del mostro Nian (年) di uscire dalla sua tana una volta ogni 12 mesi per mangiare esseri umani…a meno che si riuscisse a spaventarlo con rumori forti o il colore rosso. Per questo i festeggiamenti per l’anno nuovo sono sempre caratterizzati da canti, fuochi d'artificio e addobbi di colore rosso.

Si tratta di celebrazioni che durano circa due settimane, a partire dalla notte prima del Capodanno (vigilia) che si festeggia con un banchetto in famiglia, a base di pesce o ravioli, per concludersi con la festa delle lanterne. Nei giorni che precedono la vigilia del nuovo anno, la casa viene rassettata e pulita come da tradizione, un gesto simbolico che ha il significato di spazzare via la sfortuna dell'anno passato.

 

La Danza del leone, che probabilmente nell’immaginario collettivo insieme alle lanterne rosse è un immediato rimando al Capodanno cinese, ha lo scopo di allontanare le negatività e consiste in una parata per le vie delle città: qui un enorme manichino dalle sembianze leonine marcia e danza al suono fortissimo dei tamburi.