La risata e la ginnastica per il viso!

Sapevi che nel viso ci sono 70 muscoli? E quel che accomuna i nostri muscoli è la possibilità di mantenerli allenati e tonici con la ginnastica e l’esercizio fisico. Allora, se sai tutte queste cose, forse non ti è nuovo questo termine… ti dice qualcosa “ginnastica facciale”? Perché la notizia di questo mese, una notizia per #nontrascurartimai, è proprio questa, che la ginnastica facciale funziona davvero!

A dirlo non siamo solo noi di Rotoloni Regina, ma anche Jama Dermatology, una rivista medica americana che ha pubblicato uno studio basato sull’osservazione di un campione di soggetti che si sono sottoposti a sedute di ginnastica facciale per 30 minuti al giorno, per un totale di 20 settimane. Un esercizio in grado di ridurre l’età apparente dei soggetti dai 5 ai 7 anni, mica male, no?
Gli esercizi facciali, secondo Murad Alam, professore di dermatologia alla Northwestern University Feinberg School of Medicine, allargano e rinforzano i muscoli del viso, mantenendolo più tonico e giovanile. Invecchiando, la pelle del viso perde di elasticità, il grasso sottocutaneo si assottiglia conferendo alle guance un aspetto più rilassato: effetti contrastabili con un aumento della muscolatura.
Siete curiosi di sapere quali siano questi esercizi? Detto fatto!

1) Esercizio per contrastare gli “anelli di venere” sul collo: sorridi con decisione mantenendo le labbra orizzontali. Posiziona le mani a pugno sotto il mento e apri con forza la bocca facendo resistenza con le mani. Infine, fai schioccare la lingua spingendo il mento in fuori.

2) Esercizio per contrastare le zampe di gallina: posiziona gli indici sotto le sopracciglia e le falangi dei pollici sotto gli occhi. Chiudi le palpebre cercando di contrastare il movimento con le dita. Con le palpebre chiuse, muovi gli occhi in alto e in basso.

3) Esercizio per contrastare le rughe naso labiali: gonfia le guance, e con le dita di una mano spingi in dentro la guancia, con l’altra premi sulle labbra per evitare la fuoriuscita d’aria.

4) Esercizio per contrastare le rughe glaberrali e della fronte: solleva con gli indici la parte superiore delle sopracciglia mentre tenti di aggrottare la fronte. Tieni fermo con gli indici l’attacco del cuoio capelluto sulla fronte e abbassa le sopracciglia.

5) Esercizio per contratare le rughe sul labbro superiore (il cosiddetto “codice a barre”): infila le punte degli indici agli angoli della bocca e cercate di allargare le labbra mentre ti opponi con forza, attivando i muscoli. Stesso esercizio solo sul labbro inferiore e poi su quello superiore.

E dopo aver fatto ginnastica, ridi!* Perché se fare ginnastica è un modo attivo e propositivo di prendersi cura di sé, della propria autostima e del proprio corpo, nulla sostituisce una risata di cuore. Non solo per gli effetti fisici della risata, che sono tutti positivi (migliora la pressione del sangue, entra in circolo l’ormone del buonumore, ci si sente semplicemente meglio e più felici) ma anche perché le rughe d’espressione, o meglio, di un’espressione sorridente, non sono cicatrici che solcano il viso ma tracce di felicità da portare orgogliosamente. Per farsi una risata anche sul tempo che passa!

* Curiosità: il 5 maggio si celebra in America il World Laughter Day, cioè la Giornata Mondiale Della Risata.