Mai saltare la colazione

In particolare nei mesi invernali.

Fare colazione fa bene alla salute.

Questo in sintesi; poi possiamo definire cosa sia meglio per ciascuno in base all’età, al tipo di lavoro (sedentario o meno), alle problematiche legate alla salute (colesterolo o meno),…

È bene ricordare però che grazie alla colazione, potrete ricaricare non solo il corpo ma anche il cervello permettendovi di arrivare fino a pranzo senza ritrovarsi già a metà mattina in preda ad una fame ingestibile. Ed è da sfatare la sbagliatissima leggenda secondo cui saltare la colazione permetterebbe di dimagrire: assolutamente no! Secondo alcuni dei più famosi studi, infatti, il primo pasto della giornata è essenziale anche per chi vuole mantenersi in forma poiché mangiare appena svegli aiuta il metabolismo e ne favorisce il corretto funzionamento.

A maggior ragione, i bambini (a costo di svegliarsi un po’ prima) dovrebbero essere incentivati a fare una corretta e sana colazione. Secondo l'American Dietetic Association, infatti, questa permetterebbe loro di aumentare la concentrazione, la capacità di problem solving e di coordinazione occhio-mano.

Nei mesi invernali, una sana colazione non può assolutamente prescindere dall’assunzione di quegli alimenti che preservano il sistema immunitario da influenze e raffreddori, tipici malanni del periodo: le bevande e gli yogurt probiotici, ad esempio, sono in grado di potenziare il sistema immunitario e di fornire vitamine. Sempre con funzione di apporto vitaminico e barriera contro i virus, la frutta, in particolare quella di stagione, è uno degli alimenti più adatti. E allora via libera agli agrumi tipici dell’inverno come le arance, vere e proprie fonti di vitamina C, antiossidanti e amiche di cuore e colon; i mandarini, ricchi di vitamina C, acido folico e diversi minerali, facilmente digeribili e ricchi di fibre; il pompelmo, uno stimolante della corretta digestione, in grado di accelerare la trasformazione dei grassi in energia, ricco di flavonoidi in grado di equilibrare gli effetti dei farmaci.
Immancabile è poi la frutta secca: tutta buona e sfiziosa. Vero e proprio elisir di lunga vita, dalle proprietà preziose, la frutta secca aiuta a mantenersi in forma, poiché ricca di grassi insaturi, in grado di metabolizzarsi velocemente. Per il momento della colazione si potrebbe aggiungere allo yoghurt, ad esempio, per avere proteine, fibre, vitamine, acidi grassi essenziali, omega 3. Se poi siete sportivi, la frutta secca è uno degli alimenti ideali per affrontare lo sforzo fisico anche dopo una giornata intensa di lavoro.
E da ultimo, sembra incredibile e in effetti con Rotoloni le sorprese #nonfinisconomai, ma secondo uno studio del 2013 condotto ad  Harvard gli uomini che saltavano la prima colazione regolarmente, avevano un rischio del 27% più elevato di attacco cardiaco o di morte per malattia coronarica, rispetto agli uomini che avevano fatto colazione e che quindi non erano soggetti a fame compulsiva.